domenica 15 giugno 2014

Twitter e Gasparri

Diciamo che il vicepresidente del senato, Maurizio Gasparri, non ha proprio un bellissimo rapporto con questo social network. Spesso e volentieri abbiamo avuto modo di vedergli scrivere infelici uscite con ex compagni di partito o perculare utenti con pochi follower o addirittura rivolgersi direttamente ad Obama scrivendo un "go home" che non ammette repliche.

Stanotte dopo la vittoria dell'Italia contro l'Inghilterra spunta questo tweet:


Come se non bastasse il tutto è stato condito da insulti a chi, alcuni in maniera anche colorita, gliene faceva notare la tristezza. Ovvia tristezza per il fatto che un vicepresidente del Senato, un'importante carica di un importante organo delle istituzioni italiane, possa avere un uscita così infelice.

Ma a prescindere dai giudizi, che ovviamente debbano essere negativi da tutti i colori politici, che figura ha fatto la nostra politica? E comunque, non sarebbe giusto, quanto meno, evitare di offendere i cittadini indignati?

Nessun commento:

Posta un commento