giovedì 6 marzo 2014

Parità di genere o di intelletto?

In parlamento c'è stato uno scontro tra sessi (no Silvio non parlo di quello) per la decisione di accantonare dalla riforma elettorale i tre emendamenti sulla parità di genere, in quanto manca l'accordo di maggioranza sul punto.
Ma io mi domando perché dovremmo far entrare in parlamento le donne se sono queste:




Facciamo un parlamento tutto di uomini! Aspettate un momento... Ma gli uomini sono per caso questi?

 


Ah, ok... Facciamo cosi, donne o uomini che siano, perché non si fa una legge elettorale che prevede come requisito fondamentale un quoziente intellettivo minimo del candidato parlamentare?

Nessun commento:

Posta un commento